Posts contrassegnato dai tag ‘Sogno’

 

Quanto tempo…

Mi son riletto tutto il passato, e non c’ho scoperto niente di che. Sempre il solito io.

Ne son successe un po’ effettivamente, ed è da parecchio che non aggiorno, quindi…

Con Lei ovviamente non è potuta continuare, se avete letto i post precedenti si è capita che non era una storia facile. E di facile non ha mai avuto niente, ovviamente. Però era quel “non facile” che ci ha fatto realizzare che stavamo bene insieme, ma non al punto da poter reggere quel tipo di relazione. Siamo forse più portati per un’amicizia, si parla bene fra noi e ci conosciamo ormai bene (visti anche gli otto anni di conoscenza). Fatto sta che l’abbiam chiusa ormai più di un anno fa. Lei ha proseguito con la sua vita ed io ho tentato di proseguire con la mia. Ci si vede ogni tanto e si ciarla sopra una bevuta. Tutto sommato è andata bene, viste le basi.

La famiglia è aumentata, con altri non so quanti parenti e correlati dall’ultima volta che ho scritto. Ora siamo sedici cugini, e piano piano come passano gli anni, i sopra-quattordici si aggiungono alla compagnia delle uscite sporadiche che si riescono a fare insieme. Purtroppo aumentando l’età aumentano anche gli impegni, i miei cugini più vicini ad anni iniziano a lavorare e non si riesce più a combinare gli orari per vederci spesso. Ma ci rimangono comunque gli eventi familiari soliti, le varie cene, compleanni, comunioni, battesimi, cresime, matrimoni e cazzi mazzi.

Ho tentato di portare avanti l’università finché ho potuto (economicamente e mentalmente), ma anche lì ho dovuto mettere in pausa la questione. Nel mentre si son susseguite seratone ed eventi ai limiti del normale. Ma sinceramente, visto il distacco temporale, non ho intenzione di scriverli ne di riassumerli: ci vorrebbe comunque troppo tempo ed anche volendo ne ricordo veramente poche per bene.

Nel mentre ho anche trovato diversi lavori. L’estate scorsa mi son fatto due settimane da Group Leader (detto anche cane pastore) in Inghilterra, come accompagnatore di minorenni per vacanze studio. Forse due delle settimane migliori della mia vita. Ho scoperto qual’è il posto dove vorrei vivere, in pratica. Da metà marzo invece ho iniziato a fare il web developer (finalmente qualcosa in ambito mio) presso la Clion a Porto Potenza. Quella è stata la vera parte comica di tutto: dopo una vita spesa a tentare di far valere le mie competenze con gente a cui importava poco niente se non il fatto che fossi presentabile e figo, o che avessi anni di esperienza alle spalle, mi trovo a parlare con un capo che va in giro con una maglia “A che serve Google quando ho mia moglie che sa tutto?”, che ascolta gli Iron Maiden e che tiene una batteria in una stanzetta adibita a mini sala prove al piano di sotto. Fatto sta che dal giorno del colloquio (che è durato dieci minuti, alla fine dei quali mi ha messo in prova) non ne sono più uscito. A settembre si parlerà di rinnovo del contratto, visto che quello di sei mesi che ho adesso è temporaneo. Vediamo come andrà.

Per la questione musicale ho iniziato per sbaglio (di altri, non mio) con un paio di dementi amici del fratello di Lei. Mi avevano contattato come batterista temporaneo, solo per non perdere allenamento nel suonare, ed è finita (per modo di dire) con gli Eternal Noire Doom, con più roba all’attivo con loro in un anno (fra live e release) che in dieci e passa della mia altra carriera musicale con i gruppi precedenti. E si continua anche con loro.

Per il resto son sempre quello che si diverte a guardare le situazioni dall’esterno, evitando di immischiarcisi e di rimanerci fregato come in passato. Giustamente.

Forse (e lo dico sottovoce) è il periodo migliore da quando ho memoria. Ma c’è sempre tempo per peggiorare, come giustamente la vita mi insegna.

Vi lascio con uno degli ultimi gruppi scoperti che ha sgomitato fino a diventare uno dei gruppi fra quelli che ascolto maggiormente. Dei cafonazzi abruzzesi che fan paura.

Vediamo come andrà fino al prossimo aggiornamento…